Nel primo episodio de i Viaggi delle Papille vi portiamo alla scoperta del Rambutan, con il suo aspetto inusuale – colori sgargianti e forme un po’ da riccio di mare – e dalle straordinarie proprietà nutrizionali e antiossidanti.

Per la sua forma strana, è stato protagonista di un episodio di After Life su Netflix, in cui interpretava la parte di un frutto alieno.

E’ un frutto esotico, proveniente dallo Sri Lanka e da altre regioni del sud-est asiatico ma diffuso anche in Est Africa. Noi l’abbiamo incontrato durante la nostra Wami Water Expedition in Tanzania, e ce ne siamo innamorati.

Il nome deriva dalla parola malese “rambut”, che significa letteralmente capelli, in riferimento alle numerose protuberanze del frutto. All’interno il frutto si presenta come un chicco d’uva pelato, il gusto potrebbe essere descritto come dolce e cremoso, con una leggera nota acida, e una sorta di aroma floreale in aggiunta.

Potere del Rambutan, vieni a me!

E chi l’avrebbe detto che questo piccoletto, avesse tutti questi poteri: dalla leggerezza  (75 ca. a frutto) al miglioramento della digestione – la fibra solubile nel Rambutan può dissolversi in acqua e formare una sostanza gelatinosa nell’intestino che aiuta a rallentare la digestione e l’assorbimento dei nutrienti – al rafforzamento del sistema immunitario

La polpa del Rambutan contiene la stessa dose di fibre che può contenere la stessa quantità di mele, arance e pere (che beh, in dimensioni sono decisamente più grandi). Inoltre, mangiando all’incirca 5-6 Rambutan, assumi il 50% della dose di Vitamina C richiesta dal tuo fabbisogno giornaliero

E’ ricco di rame, che ti permette di rigenerare e mantenere forti le cellule del cervello, delle ossa e del cuore. Contiene anche una certa quantità di: manganese, fosforo, potassio, magnesio, ferro e zinco. 

Insomma, nutrienti e antiossidanti in gran quantità!

 

 

 

 

Rambutan, una sorpresa da sgusciare!

Ma prima… come riconoscere se il frutto è maturo? Le popolazioni locali dello Sri Lanka insegnano a riconoscere la maturazione del frutto osservando le protuberanze: più sono rosse, più il frutto è maturo.

Il Rambutan va sgusciato per essere mangiato. Per farlo: si incide con un coltello la circonferenza del frutto, si spreme dai lati opposti del taglio, e, alla fine, il frutto salta fuori, come una sorpresa nell’uovo di Pasqua.

Non abbiate paura delle sue spine, sono come piccoli tentacoli.
Inoltre, ci potrebbe essere del succo contenuto nel guscio, se il frutto è abbastanza fresco. Succo che è molto dolce e gustoso se si riesce a raccoglierlo prima che trabocchi.

La polpa può aggiungere un sapore dolce a una varietà di ricette, che vanno da insalate e curry a budini e gelati.

Lo si trova in tutti i market etnici della propria città, così come on-line. Non ti resta che provarlo!

Happiness
is Giving

Viaggio intercontinentale in corso...
Ti stiamo collegando con la tua famiglia lontana!

Idraulico

E... hop, un bel balzo in avanti! Non ti sei fermato un secondo e come puoi vedere la voglia di fare premia! Ma non finisce qui perciò riposati un attimo, posa gli attrezzi, fai un bel rifornimento di bulloni e chiavi inglesi e tieni gli occhi aperti, la manutenzione dell'impianto dipende da te! : D

Capo progetto

Sei incredibile! La costruzione di un acquedotto non ha più segreti per te, ne hai sviscerato ogni aspetto prendendo sagge decisioni con passione e spirito critico. Ma ricorda: ogni traguardo è il punto di partenza per qualcosa di ancora più grande, perciò non fermarti e continua a coltivare giorno per giorno il tuo sogno di cambiare il mondo. <3

Manovale

Chi ben comincia è a metà dell'opera! Perciò prendi pala, secchio e cazzuola e dacci dentro! Il traguardo è ancora lontano, ma con pazienza e determinazione arriverai in alto! ; )

Ragioniere

Il tuo zelo e la tua esperienza non passano certo inosservati! Adesso che conosci il progetto nei minimi dettagli sei pronto ad analizzarne i numeri. No no, non buttare il taccuino, quello ti serve ancora! Piuttosto ecco... tieni questa calcolatrice e fanne buon uso, contiamo su di te! : 3