Questa rubrica iniziata qualche tempo fa ci ha fatto scoprire che anche in cucina le distanze si azzerano.
In Sri Lanka, per esempio, uno dei prodotti base della cucina è il Batu, o brinjal, a.k.a la melanzana, un must have anche nella nostra cucina. E quando parli di melanzana, parte il tuo viaggio mentale a quando, seduto al tavolo in cucina, osservavi la mamma o la nonna preparare la sua parmigiana o le melanzane ripiene, accuratamente fritte (perchè si sa, il fritto sta bene su tutto).

Cucinata almeno 2 volte a settimana, la variante srilankese più utilizzata ha una forma allungata e striature bianche su un fondo violaceo, e la si usa principalmente per preparare il Wambatu. Il piatto per tradizione viene cucinato in una pentola di alluminio con un po ‘di olio di cocco (quanto? la quantità giusta perchè abbia un buon sapore, a.k.a quanto basta). L’olio di cocco, generalmente fatto in casa, si fa scaldare a fuoco lento. Si aggiungono poi le foglie di curry, le cipolle affettate, l’aglio tritato e il peperoncino rosso finemente tagliato e si fa cuocere il tutto per 3-5 minuti. Quando le cipolle sono diventate quasi trasparenti, si aggiunge la melanzana a fette, seguita da alcuni cucchiai di peperoncino rosso in polvere, curry, curcuma e sale marino. Viene cotto fino a quando le melanzane diventano leggermente mollicce.

Oppure la si frigge per preparare il Wambatu moju: insalata agrodolce con scalogno, peperoncini verdi e a piacere anche pomodori e pezzi di ananas. Quest’ultimo è il piatto favorito per le occasioni speciali:matrimoni, compleanni, e celebrazioni varie ed è accompagnato con riso fritto – riso giallo ghi. Le melanzane vengono tagliate a fette e fritte fino a quando diventano dorate. Poi si friggono i peperoncini verdi e lo scalogno. Tutto viene fritto con olio di cocco e marinato con un composto di senape, aglio e zenzero, scaglie di peperoncino, sale, zucchero e aceto. Nelle case, tradizionalmente, questo composto si prepara su una base di pietra e le spezie vengono macinate a mano. La preparazione dura ore.
Anche le nonne e le mamme srilankesi credono che fritto tutto è più buono!

Ma ovviamente fritto a parte, bisogna sempre avere una buona base. Come riconoscere quando la melanzana è al suo top?
Ovviamente durante la stagione delle melanzane – da agosto ad ottobre – anche se generalmente è un prodotto che va tutto l’anno. Ad ogni modo bisogna sempre assicurarsi che la melanzana scelta sia pesante e soda con una pelle dai colori vivaci, liscia e lucente. Gli steli alle estremità devono essere di un verde brillante.

Trucco della nonna per scoprire se è la melanzana perfetta: premendo la pelle con il pollice, questa tornerà indietro se è matura, senza che rimanga il segno della pressione.

Happiness
is Giving

Viaggio intercontinentale in corso...
Ti stiamo collegando con la tua famiglia lontana!

Idraulico

E... hop, un bel balzo in avanti! Non ti sei fermato un secondo e come puoi vedere la voglia di fare premia! Ma non finisce qui perciò riposati un attimo, posa gli attrezzi, fai un bel rifornimento di bulloni e chiavi inglesi e tieni gli occhi aperti, la manutenzione dell'impianto dipende da te! : D

Capo progetto

Sei incredibile! La costruzione di un acquedotto non ha più segreti per te, ne hai sviscerato ogni aspetto prendendo sagge decisioni con passione e spirito critico. Ma ricorda: ogni traguardo è il punto di partenza per qualcosa di ancora più grande, perciò non fermarti e continua a coltivare giorno per giorno il tuo sogno di cambiare il mondo. <3

Manovale

Chi ben comincia è a metà dell'opera! Perciò prendi pala, secchio e cazzuola e dacci dentro! Il traguardo è ancora lontano, ma con pazienza e determinazione arriverai in alto! ; )

Ragioniere

Il tuo zelo e la tua esperienza non passano certo inosservati! Adesso che conosci il progetto nei minimi dettagli sei pronto ad analizzarne i numeri. No no, non buttare il taccuino, quello ti serve ancora! Piuttosto ecco... tieni questa calcolatrice e fanne buon uso, contiamo su di te! : 3